Lei, sovrana non risparmia.

Arriva silenziosa

Raggira furbamente

Estranei così all’improvviso

Tutto tace

Scivola sulla sedia l’ultima speranza

Vana la luce di una candela accesa

Pugnala atrocemente le viscere

Nulla fa più male

Per sempre lontani

Universi infiniti per sempre frapposti tra noi

Rauco il canto di un usignolo orfano

Una primavera stroncata alla nascita

Gelido inverno riveste gli arti

Impietriti, che senso ha ormai tutto?

Un eco sordo invade la gola

Un crostone gigante schiaccia la schiena

Maschere pallide coprono l’animo

Un carnevale di fantasmi

È tutto finito.

Hamaika

Annunci

3 pensieri su “Lei, sovrana non risparmia.

  1. Riporto qui le tue parole, vere e proprie creazioni poetiche
    “Universi infiniti per sempre frapposti tra noi
    rauco il canto di un usignolo orfano
    una primavera stroncata dalla nascita”
    A stento trattengo le lacrime, hai il dono di far vivere pure emozioni
    un abbraccio
    Adriana

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille!!! È un dono anche provarle ma a volte è difficile esprimerle. L’unica via è dare una veste scritta a ciò che provo. Oggi è questa, un po’ stretta come veste e anche scomoda… ma ahimè è questa! Un forte abbraccio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...